Centro Internazionale di Studi Primo Levi > Web > Italiano > Strumenti > News > “L'informazione rifiutata. La Svizzera dal 1938 al 1945 di fronte al nazismo e alle notizie del genocidio degli ebrei”, Torino - 13 gennaio 2019

“L'informazione rifiutata. La Svizzera dal 1938 al 1945 di fronte al nazismo e alle notizie del genocidio degli ebrei”, Torino - 13 gennaio 2019

    Indice (TOC)
    Nessuna testata

    Presentazione del libro di Silvana Calvo nell'ambito delle iniziative legate agli 80 anni delle leggi razziali, presso il Centro sociale della Comunità ebraica di Torino.

    Durante l'incontro parlano con l'autrice Fabio Levi e Anna Segre.
    Il libro si occupa della diffusione e dell’accoglienza in Svizzera delle notizie sul genocidio degli ebrei ad opera della Germania hitleriana, dalla sua preparazione fino agli esiti più ampi e tragici dal 1938 fino al 1945. L’informazione su questo tema nel paese neutrale al centro dell’Europa in guerra non fu uniforme: il notiziario radiofonico, il cinegiornale, la stampa e l’esercito la gestirono in modo differente e articolato, in un quadro in continuo mutamento per l’evoluzione del conflitto e dei rapporti di forza tra i diversi schieramenti nella Confederazione – tra chi pensava che si dovesse scendere a patti con i tedeschi e chi invece metteva al primo posto la difesa della sovranità nazionale. Le notizie sulla Shoah circolavano ampiamente e in tempo reale, grazie anche a personalità ebraiche come Benjamin Sagalowitz e Gerhart Riegner, al Pastore Paul Vogt o a un giornalista socialista come Otto Pünter. Malgrado la censura, giornali quali «Libera Stampa» di Lugano riuscirono non solo a dare un’informazione puntuale, ma anche a presentare i fatti in modo da contrastare la tendenza dei lettori a non voler vedere quanto pure  avevano sotto i loro occhi. 

    Silvana Calvo si occupa di razzismo e antisemitismo nel Novecento e in particolare di Shoah, della situazione degli ebrei in Svizzera e di stampa ed antisemitismo; ha pubblicato: 1938 Anno infame, Anti­semitismo e profughi nella stampa ticinese, Bologna, 2005; A un passo dalla salvezza. La politica svizzera di respingimento degli ebrei durante le persecuzioni 1933-1945, Torino 2010, con cui ha vinto il Premio Internazionale Vittorio Foa 2014 della Città di Formia.

     

    Presentazione del libro:
    Silvana Calvo, L'informazione rifiutata. La Svizzera dal 1938 al 1945 di fronte al nazismo e alle notizie del genocidio degli ebrei, Silvio Zamorani editore
    a cura del Gruppo di Studi Ebraici - Comunità Ebraica di Torino
    Centro sociale della Comunità ebraica di Torino
    Piazzetta Primo Levi, 12 Torino

    Centro Internazionale di Studi Primo Levi - Tutti i diritti riservati

    Partner-Polo_del_900.png

    Powered by MindTouch Core