Descrizione del catalogo

Il catalogo in linea a cui si accede da questa pagina contiene:
A. le registrazioni relative alle opere monografiche di Primo Levi pubblicate in Italia, agli scritti di Primo Levi pubblicati su periodici, alle interviste e alle dichiarazioni;
B. le registrazioni relative alle opere di Primo Levi tradotte e pubblicate all’estero;
C. le registrazioni relative a testi critici, di varia natura, dedicati all’opera di Primo Levi, risultato della repertoriazione bibliografica, di seguito ampiamente descritta, curata da Domenico Scarpa.
Molti dei testi compresi nella bibliografia e la totalità di quelli compresi alla voce C sono posseduti dal Centro e fanno parte del "Fondo Primo Levi", conservato presso l’Istituto piemontese per la storia delle Resistenza e della società contemporanea (Istoreto). Le unità documentarie, in forma cartacea o digitale, possedute dal Centro sono facilmente individuabili nel catalogo in linea, grazie all’icona posta sotto il titolo Immagine.gifche segnala appunto l’effettiva presenza deltesto nel "Fondo Primo Levi". I testi in formato digitale localizzati sul web sono allegati con un link direttamente alla registrazione sotto la voce "periodici elettronici".

La consultazione del catalogo in linea permette cinque principali modalità di interrogazione, di seguito sommariamente descritte:
A. RICERCA LIBERA. Il termine utilizzato dall’utente per la sua ricerca viene ricercato ovunque all’interno delle registrazioni bibliografiche. Si possono utilizzare alcuni filtri, che permettono di limitare l’interrogazione alle opere di Primo Levi (bibliografia soggettiva) e alle opere su Primo Levi (bibliografia oggettiva); la ricerca può essere ulteriormente raffinata, limitandola a specifiche tipologie formali di opere (saggi critici, interviste e dichiarazioni, ecc.) e delimitandone l’intervallo tra un determinato anno x e un determinato anno y.
B. RICERCA BASE. I canali di ricerca sono titolo, autore e parola chiave, a cui sono associate le liste relative ordinate alfabeticamente. Questa funzione ha lo scopo di aiutare l'utente, che può limitarsi a digitare una o più parole della voce da trovare e agire poi sul pulsante “lista” per compilare il campo.
B. RICERCA AVANZATA. I termini utilizzati vengono ricercati in specifiche sezioni (“campi”) della registrazione bibliografica (Titolo, autore, editore, parole chiave). I termini sono tra loro correlabili attraverso gli operatori booleani AND, OR, NOT. Si possono utilizzare alcuni filtri, che permettono di limitare l’interrogazione alle opere di Primo Levi (bibliografia soggettiva) e alle opere su Primo Levi (bibliografia oggettiva); la ricerca può essere ulteriormente raffinata, limitandola a specifiche tipologie formali di opere (saggi critici, interviste e dichiarazioni, ecc.) e alla data di inserimento nel catalogo.
C. RICERCA PER INDICI. Il termine utilizzato viene ricercato in specifici insiemi documentari (Opere monografiche, saggi critici, ecc.), ritenuti particolarmente utili per esigenze informative di natura generalista degli utenti.
D. ACCESSO TEMATICO. È una modalità di interrogazione limitata ai testi su Primo Levi: in questo caso sono possibili una ricerca per Opere (in modo da ottenere l’elenco di tutte le registrazioni relative a testi che fanno riferimento alle singole opere di Primo Levi) e per Parole chiave (secondo un elenco derivato dalla considerazione deldibattito critico sviluppatosi finora). Questa ricerca riguarda dunque solo le registrazioni bibliografiche in precedenza descritte sotto la lettera C (Bibliografia della critica su Primo Levi).

Il catalogo in linea è il risultato di uno sviluppo dell’applicativo Erasmo.Net, che ne espande e potenzia le caratteristiche informative e documentarie, adattandole alle esigenze del Centro. Le più significative innovazioni sono costituite da:
A. Integrazione, in un unico ambiente documentario, di registrazioni bibliografiche di natura diversa ed eterogenea.
B. Estensione del formato di display delle registrazioni, utilizzando diverse tipologie di risorse digitali quali copertine, indici, testi digitali (locali o localizzati sul Web) parziali o totali.
C. Visualizzazione di tutti gli elementi che qualificano il contesto documentario della registrazione bibliografica e vi sono associati, quali i documenti digitali collegati alla registrazione, le parole chiave (navigabili) con cui l’unità documentaria è indicizzata, il collegamento con l’insieme delle registrazioni che condividono l’applicazione di una parola chiave, la tipologia formale di opere cui la registrazione è correlata.

Su «Culture del testo e del documento», n. 37, Gennaio-Aprile 2012, è stato pubblicato un articolo relativo al modello di gestione delle risorse documentarie del Centro, che ripercorrere le fasi di progettazione, creazione e sviluppo delfondo "Primo Levi", analizzando più a fondo lo strumento informatico scelto per contenere, organizzare e rendere accessibili le registrazioni bibliografiche e catalografiche: Cristina Zuccaro, Il catalogo del Centro internazionale di studi «Primo Levi» di Torino. Struttura, funzioni, linee di sviluppo (l'articolo si può scaricare nella sezione Download di questa pagina, in alto a sinistra).